Leadership: Ecco il test per verificarla!

Allora qual è un vero test di leadership?

Ebbene, la vera prova della leadership è come si comporta un leader in crisi. Vedi quando va tutto bene, quando tutto fila liscio oppure quando l’azienda gira bene allora non c’è nessun problema, i prodotti ci sono, la squadra è felice e tutto procede bene. Quindi, di per sé in questa situazione non c’è davvero bisogno di una leadership così forte alla fine. Il vero test per un leader è quando invece le cose non vanno bene, quando le cose non vanno così lisce come si pensa. Come si suol dire, un mare calmo non ha mai fatto un buon marinaio. È nel cattivo tempo che appaiono i veri buoni marinai; persone che possono gestire la situazione in una piena crisi.

Ebbene, la stessa cosa vale negli affari, molto spesso il lavoro del leader è anche quello di un poliziotto o di un vigile del fuoco, vero? Perché un leader a volte deve gestire conflitti, gestire più problemi e molto spesso un leader deve reagire a qualche crisi o a una situazione urgente, a combattere gli incendi, giusto? Quindi è qui che appare la vera leadership perché se qualcuno non è un grande leader, se qualcuno non è un leader forte, quando si verifica la crisi o quando appare la sfida, indovina cosa fa il leader?

Il cattivo leader fugge. Non affronta il problema, anzi, getta la spugna e si arrende quando compare la prima sfida, ma un vero leader è la persona che è come una roccia. Quando accade qualcosa di brutto, tutti sanno che possono fare affidamento su quella persona, sanno di poter contare su quella persona per farsi indicare la direzione, per andare avanti, per mostrare la visione oltre le sfide.

Ricordo di aver sentito parlare della una storia di un grande  leader. È uno dei più grandi leader nel settore del network marketing e la sua azienda stava attraversando tempi davvero, davvero difficili. Andava così male che addirittura c’erano diversi articoli di giornale, notizie sulla sua azienda, che era stata citata in giudizio e a seguito di tutto questo la gente aveva iniziato a sfilarsi fuori da quell’azienda come se non ci fosse un domani. Le persone iniziarono a lasciare quella società e le cose andarono così male che i proprietari dell’azienda andarono da questo leader e gli dissero:

“Guarda, sappiamo benissimo che posizione ricopri, ma a causa di quello che sta succedendo per i prossimi tre o quattro mesi o anche più, non saremo in grado di pagarti. Se decidi di andartene, lo capiamo perfettamente. Ma se decidi di restare per i prossimi due mesi, non possiamo nemmeno pagarti”.

Secondo te quanti leader direbbero: “Sì, va bene; rimango comunque senza essere pagato“.   La maggior parte delle persone andrebbe nel panico e scapperebbe senza pensarci troppo. Quel leader però non ha scelto di farlo. Ha deciso di rimanere con l’azienda, rimanere fedele al business, affrontare le sfide e di uscirne dall’altra parte. E lo ha fatto; è rimasto con la società e ne è uscito ricominciando quasi da capo. Oggi, quel leader guadagna oltre 100 milioni di dollari nel settore del network marketing. Ne ha valsa la pena di restare? E’ valso essere pazienti? E’ stato saggio ancorarsi e restare fedele all’azienda? Assolutamente sì al 100%.

Ma per ogni persona che rimane fedele alla propria rotta, ce ne sono altre cento che scappano via come topi da una barca che affonda, capisci cosa intendo? Quindi è qui che appare la vera leadership. E se aspiri ad essere un grande leader in un business o pensi di essere un grande leader, chiediti, cosa faccio quando arrivano i tempi difficili? Cosa faccio quando la c..ca colpisce il ventilatore? Continuo a restare calmo e stabile oppure fuggo come un pollo senza testa? Ecco quando si presentano le crisi o difficoltà un vero leader aiuta altre persone a farcela.

Ora, se sei una persona che si è resa conto di non essere quel tipo di leader, allora lavora sulla tua leadership; prendi alcuni libri sulla leadership, guarda alcuni video specifici, leggi alcune autobiografie di grandi leader della storia e pensa, cosa posso imparare da quelle persone? Come potrei diventare un leader migliore? Una delle cose migliori che puoi fare è diventare flessibile nel modo in cui impari. Quello che voglio dire è che sì, potresti costruire un’attività di network marketing, ma non devi solo leggere dei leader del network marketing. Potrebbero esserci altre aziende o altri settori, dove c’è stato un grande leader come per esempio potresti leggere di Steve Jobs.

Hai letto di Richard Branson, potresti anche leggere di questa o quella persona di quel presidente o magnate e attingere dalla loro esperienza. Cosa si può imparare da loro per diventare un leader migliore nella mia attività, per diventare un leader migliore per la mia squadra? Questo è ciò che a volte è richiesto fare. Le informazioni non saranno sempre specifiche per la tua attività o il tuo prodotto, ma a volte dovrai adattarle al tuo fabbisogno, ma questo è ciò che fa un leader. Bisogna pertanto entrare in quella forma mentis che ti permetta di adottarlo alla tua attività, alla tua leadership, hai capito cosa intendo? A volte scoprirai che le cose che applichi, magari prese da qualche altra parte, nella tua attività potrebbero essere le più grandi scoperte di sempre.

Questo è il mio insegnamento e il mio consiglio per te. Spero che tu abbia apprezzato un po’ di valore in questo post, e se lo hai fatto, sentiti libero di condividerlo con altre persone. Se desideri entrare a far parte della mia squadra, non devi far altro che contattarmi ora attraverso questo modulo.

Al tuo successo!

    Ecco cos’è il Pensiero del Perdente

    Oggi vorrei parlarti di come ragiona un perdente.

    Quello che ti spiegherò l’ho imparato da un esperto del network marketing, ovvero Ray Higdon. E lui che ne ha parlato in modo approfondito e che mi ha fatto davvero pensare sul motivo per cui molte persone ragionano da perdenti.

    Come pensa allora il perdente?

    Il pensiero del perdente è quando si agisce per debolezza. E sfortunatamente, moltissime persone agiscono per debolezza.  Se qualcosa non va bene lasciano subito e si arrendono.

    Non ci sono prodotti in magazzino o ci sono problemi con un sito web o c’è un problema con la registrazione oppure qualcosa è bloccato o in arretrato…sono tutte situazioni che creano confusione in una mente non organizzata e diventano scuse per abbandonare.

    Alcune persone ogni volta che affrontano sfide nella vita, che spesso non sono nemmeno legate alla conduzione degli affari (ad esempio quelle legate all propria vita personale), al primo problema si arrendono, scappano, fuggono dalle sfide e questo lo fanno per tutta la vita, finendo per arrendersi e a non ottenere nulla, sprecando il loro pieno potenziale, perché cercano sempre una via d’uscita facile. Infatti qual’è il modo più semplice per evitare problemi? è non fare nulla, oppure smettere di fare quello che serve.

    Il modo di ragionare dei deboli è quando agiscono senza chiarezza di intenti, ad esempio vorresti lasciare l’azienda in cui lavori in quanto hai dei motivi per farlo, oppure perché vorresti intraprendere un’altra avventura nella tua vita, ma non riesci ad agire perché cominci a porti dei blocchi mentali del tipo che probabilmente intraprenderai una professione diversa, o che forse inizierai un’attività tradizionale o altro ancora. Oppure se decidi di lasciare l’attività per una tua  debolezza, non puoi uscirtene con giustificazioni infantili del tipo “questa attività non funziona per me, quindi ho smesso. Oppure, è così difficile. È troppo difficile quindi ho smesso“. Questo è agire con debolezza! E se agisci per debolezza, non finirà mai bene, perché tu conoscerai sempre il reale motivo per cui l’hai fatto.

    Vuoi che ti dica perché hai fatto quella scelta? perché eri troppo debole per affrontare quella sfida, perché eri troppo debole per gestire il problema e quindi te ne sei scappato. Ma quando invece sei in grado di gestire i problemi, ottieni il potere, perché ottieni il potere del problema che hai sconfitto. Quindi più problemi sconfiggi, più forte e più potente diventi. Il mio desiderio per te e che tu non debba mai agire per debolezza. Agisci sempre senza blocchi e vedrai come i tuoi risultati saliranno alle stelle.

    Questo è il mio insegnamento e il mio consiglio per te. Spero che tu abbia apprezzato un po’ di valore in questo post, e se lo hai fatto, sentiti libero di condividerlo con altre persone. Se desideri entrare a far parte della mia squadra, non devi far altro che contattarmi ora attraverso questo modulo.

    Al tuo successo!